Statistiche e Cartografia

Il territorio

Il territorio della Comunità Montana si estende su un territorio che è composto da una parte pianeggiante e 3 vallate di diversa lunghezza; le vallate, partendo da quella più a Sud, sono le seguenti:

  • la Val Pellice: : la cui dorsale montuosa è delimitata a sud dalla contigua Val Po; verso ovest la Valle del Guil che funge da confine con la Francia presenta le punte dei monti Palavas (2929 m. s.l.m.) e Bucie (2998 m. s.l.m.); a nord la separano dalla confinante con la Val Germanasca il Monte Cournour (2868 m. s.l.m.), il Gran Truc (2366 m. s.l.m.) e la Punta Cialancia (2855 m. s.l.m.); mentre a sud-est si digrada nella lunga cresta della Sea. La valle principale si suddivide lungo il suo corso in 3 tronconi principali: la Val d’Angrogna sulla sinistra idrografica e le Valli di Luserna e dei Carbonieri sulla destra. La rete idrografica segue gli andamenti vallivi e presenta un fiume principale (il Pellice) in cui sfociano i corsi d’acqua secondari (il rio Angrogna, il rio Luserna e il rio dei Carbonieri).
  • la Val Germanasca e la Val Chisone: le valli che si biforcano all’altezza del Comune di Perosa Argentina, si inseriscono nella catena montuosa delle Alpi Cozie delimitate a nord dalla Val di Susa e a sud dalla Val Pellice. La dorsale che circonda la Val Chisone ha origine dal Colle del Sestriere (2000 m. s.l.m.) e si prolunga in direzione nordest; a ovest delimita la Val Germanasca, la Punta Rognosa, la vetta più alta (3208 m. s.l.m.), mentre a sud ai confina con la Francia il Gran Queyron (3060 m. s.l.m.). Nella parte alta la Val Germanasca presenta una triforcazione (il Vallone di San Martino, quello di Massello e quello di Prali); mentre la Val Chisone presenta una sola valle laterale (la Val Troncea che si biforca poco più a monte dell’abitato di Pragelato) Da segnalare in Val Chisone la presenza di due Parchi Regionali: il Parco Naturale Val Troncea, nel Comune di Pragelato ha un estensione di 3250 ha, il Parco Naturale Orsiera Rocciavrè, che si estende nei Comuni di Usseaux, Fenestrelle, Roure; mentre in Val Germanasca si trova la zona protetta di interesse provinciale di Conca Cialancia. La rete idrografica principale è costituita dai torrenti Chisone e Germanasca che si uniscono nel Comune di Perosa Argentina.
  • La parte collinare e pre-collinare comprende diversi comuni collocati intorno alla città di Pinerolo e che con essa intessono forti rapporti socio-geografici: tali comuni sono Cumiana, Frossasco, Roletto, Cantalupa, San Secondo, Prarostino e San Pietro Val Lemina.

Scarica la carta con i Comuni appartenenti alla Comunità Montana

La popolazione

La Comunità Montana del Pinerolese ospita una popolazione totale di 61.383 persone, in aumento rispetto ai dati del censimento del 1991. Tuttavia l’andamento della popolazione residente è molto diversificato a seconda dei Comuni: il grafico mostra le differenze di variazione della popolazione nei vari Comuni appartenenti alla Comunità Montana: in generale si può dire che i Comuni di alta montagna stiano subendo un forte fenomeno di spopolamento; in particolare in quasi tutti i comuni vallivi ad esclusione di Pragelato presentano, affiancati allo spopolamento, anche dati di criticità demografica, quali l’invecchiamento della popolazione. Questo fenomeno crea problematiche anche al territorio stesso in quanto esso non viene più presidiato e monitorato, ma al contrario è spesso abitato esclusivamente da un popolazione anziana bisognosa di servizi e di assistenza. In questo senso la Comunità Montana è costantemente impegnata nell’attuazione di politiche volte ad arginare e combattere il fenomeno dello spopolamento montano ed a creare una efficiente rete di assistenza alla popolazione anziana.

Scarica le statistiche sulla variazione della popolazione residente dal 1991 al 2001

Scarica le statistiche sulla popolazione per classi di età