La Valorizzazione della risorse forestali delle Alte Valli

Un agire comune per una gestione più efficace

Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare e gestire le risorse forestali che contribuiscono a caratterizzare il paesaggio e l’ambiente delle Alte Valli. Vengono realizzate attività, studi, scambi di buone pratiche per la corretta gestione del patrimonio forestale, pubblico e privato, la sua valorizzazione economica, la tutela della biodiversità e lo sviluppo di politiche di filiera.

Il territorio di riferimento del progetto è quello della Conferenza delle Alte Valli: comprende un’area transfrontaliera di mezzo milione di ettari, tra la Provincia di Torino e i Départements francesi delle Hautes Alpes e della Savoie, per una popolazione totale di oltre 250.000 abitanti.

I territori delle Alte Valli presentano numerose analogie sotto il profilo territoriale, ambientale e socio economico. Questo territorio montano dispone di un rilevante patrimonio ambientale e forestale, ricco in biodiversità ed in elementi di pregio quali-quantitativi.

Il progetto ha dato vita ad un’analisi dettagliata delle diverse sfaccettature dei territori interessati con l’obiettivo di mettere in evidenza punti di forza e di debolezza di queste aree montane.

Il patrimonio forestale delle Alte Valli italiane e francesi necessità di attività ed azioni comuni legate alla razionalizzazione delle gestione delle foresta privata, alla corretta gestione multifunzionale e paesaggistica dei patrimoni forestali, miglioramento delle infrastrutture, tra cui la viabilità forestale ed in generale ai sistemi di esbosco compatibili con il territorio montano, al miglioramento delle opportunità di commercializzazione del legname, alla ricerca della valorizzazione della biodiversità forestale anche attraverso adeguati metodi di divulgazione, all’attivazione di filiere locali per il legno-energia, valorizzando altresì ogni uso alternativo del legname prodotto.

Soprattutto nelle Alta Valli italiane si riscontra una perdita di competitività delle filiere locali Foresta-Legno per cause connesse ad una ridotta gestione attiva delle superfici, ad una eccessiva frammentazione fondiaria ed ad una limitata presenza di filiere di trasformazione dei prodotti.

Il progetto considera le superfici forestali come la componente fondamentale ed imprescindibile del paesaggio e della biodiversità alpina, vera ricchezza dei territori. In questo contesto assumono anche ulteriore valenza le altre funzioni assolte dalla foresta e dal bosco ovvero la produzione di legname e di altri benefici economici ed il ruolo fondamentale di protezione del suolo e del territorio.