Eventi per la diffusione dei valori della Resistenza

  • fiaccolata per il XXV aprile nelle vallli Chisone e Germanasca;
  • manifestazione commemorativa al Colle del Sestriere per i caduti delle valli Chisone e Germanasca e dell’Alta Val Susa nella guerra di Liberazione (1943-1945) in collaborazione con l’ANPI di Perosa Argentina con salita al Fraiteve e al Col Basset, corteo e deposizione delle corone al Monumento della Resistenza;
  • il Comitato Val Pellice per la Difesa dei Valori della Resistenza organizza ogni anno manifestazioni e incontri in occasione del Giorno della Memoria, del XXV Aprile, della Festa della Repubblica, dell’8 Settembre;
  • Commemorazione dei caduti Partigiani del pinerolese al Faro di Prarostino. Tale Monumento ricorda con la sua ardita architettura i 600 partigiani dei 51 Comuni delle valli pinerolesi caduti nella lotta di liberazione. Progettato dagli architetti Gobetti ed Isola, realizzato con vari contributi, l’apporto gratuito di ex-partigiani ed il dono del pietrame da parte dei cavatori di Bagnolo Piemonte, il monumento si presenta come una torre-traliccio, internamente praticabile, su pianta quadrata; realizzato in pietra greggia, è alto 15 metri, e termina con un terrazzino ed una stele metallica sormantata da un faro. La località ha nella scelta due motivazioni determinanti: la posizione quasi centrale rispetto alle valli Chisone e del Pellice ed alla pianura, che fu scena di lunghe contrastate vicende della lotta partigiana, e l’essere esattamente la zona in cui si costituì il primo nucleo di resistenza armata nel pinerolese ed avvenne la prima cruenta azione di repressione;