Bando GAL 323 2b “Sostegno agli interventi di riqualificazione del paesaggio” e altri aggiornamenti

E’ ancora aperto il bando 323 2b “Sostegno agli interventi di riqualificazione del paesaggio”con scandenza il 25 ottobre 2013.
 
L’ obiettivo specifico del bando è la riqualificazione del patrimonio.
 
L’obiettivo operativo è di realizzare interventi esemplari per rendere visibili le buone prassi e le possibilità di mercato locale legate alla produzione e all’utilizzo di manufatti artigianali legati alla tradizione.Si vuole spingere alla riqualificazione di elementi del paesaggio agrario e forestale da inserire in un circuito di valorizzazione del patrimonio, in collegamento anche con gli interventi esemplari riguardanti il patrimonio culturale e realizzati grazie al bando misura 323 3c. Gli interventi previsti devono essere coerenti con le indicazioni del manuale “Linee guida per la riqualificazione del paesaggio agrario e forestale”, scaricabile dal sito del Gal all’indirizzo: www.evv.it (homepage/colonna a sinistra/area download), o richiedibile inviando un’e-mail a animatrice@evv.it
 
Beneficiari:
- enti pubblici (anche in forma associata)
- soggetti privati, proprietari dei beni o aventi titolo
- associazioni e fondazioni senza scopo di lucro
 
Tipologia di investimenti ammissibili:

a) recupero e/o ripristino di forme storiche di conduzione dei terreni con particolare riferimento al recupero dei terrazzamenti

b) recupero di cultivar storiche (secondo le specie elencate nelle “Linee guida per la riqualificazione del paesaggio agrario e forestale”) utilizzando modalità di impianto e tecniche di allevamento tradizionali

c) recupero di terreni abbandonati per l’impianto di specie tradizionali (secondo le specie elencate nelle “Linee guida per la riqualificazione del paesaggio agrario e forestale”

d) il ripristino della viabilità rurale storica e della rete sentieristica esistente, compresi eventuali piccoli interventi di ripristino di manufatti in essa presenti (es. muretti di sostegno, ecc.)

e) recupero degli elementi antropici individuati nel manuale che caratterizzano fortemente il paesaggio, quali: fontane e vasche, forni, frutteti, ghiacciaie, legnaie e ricoveri attrezzi e materiali,ponti e attraversamenti, scalinate, sedute, staccionate

f) interventi di manutenzione del paesaggio che prevedano la sistemazione di canaletti stradali, bacheche e pannelli, fioriere, sostituzione di paleria per frutteti e vigneto, sedimi stradali e marciapiedi

g) interventi di ingegneria naturalistica

h) interventi che favoriscono l’incremento della biodiversità faunistica, quali la realizzazione di siepi, ripristino di canaletti irrigui, aree umide, aree verdi e naturali.

Investimenti:

limite minimo: 8.000 euro

limite massimo: 50.000 euro

Importo disponibile a bando: 346.039 euro

% di contributo: 70% enti pubblici 50%privati

La versione integrale del bando e la modulistica necessaria alla presentazione delle domande di finanziamento sono scaricabili dal nostro sito www.evv.it, o richiedibili presso la sede del Gal, a Villa Olanda (in via Fuhrmann, 23 a Luserna San Giovanni) dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30. Per informazioni telefonate allo 0121/933708 oppure scrivete a segreteria@evv.it animatrice@evv.it.

Gli investimenti ammessi a finanziamento devono essere localizzati sul territorio del G.A.L. e segnatamente nei seguenti Comuni:

Angrogna, Bardonecchia Bibiana, Bobbio Pellice, Bricherasio, Cesana Torinese, Chiomonte, Claviere, Coazze, Exilles, Giaglione, Giaveno (relativamente a interventi localizzati nell’area ammissibile – all. 2), Gravere, Fenestrelle, Inverso Pinasca, Luserna San Giovanni (relativamente a interventi localizzati nell’area ammissibile – all. 2), Lusernetta, Meana di Susa, Mompantero, Moncenisio, Novalesa, Massello, Oulx, Perosa Argentina, Perrero, Pinasca, Pomaretto, Porte, Pragelato, Prali, Pramollo, Prarostino, Rorà, Roure, Salbertrand, Salza di Pinerolo, San Germano Chisone, San Giorio, San Pietro Val Lemina, San Secondo di Pinerolo, Sauze di Cesana, Sauze d’Oulx, Sestriere, Usseaux, Torre Pellice, Valgioie, Venaus, Villar Focchiardo, Villar Pellice, Villar Perosa.

Altri bandi aperti:

- misura 123.3  ”Qualificazione e valorizzazione prodotti agricoli con attivazione di filiere di promozione e commercializzazione dei prodotti locali in collegamento alla filiera turistica” (scade il 25/10/2013)

- misura 311 “Sostegno alla diversificazione dell’attività delle imprese agricole in riferimento alla creazione di servizi di valorizzazione e gestione del patrimonio naturale e culturale” (scade il 23/10/2013)

N.B.

E’ aperto da marzo lo Sportello alle Imprese, un servizio del GAL Escartons e Valli Valdesi che sostiene le imprese offrendo gratuitamente due tipologie di servizi:

  • sostegno alla creazione di nuove imprese
  • sostegno allo sviluppo di imprese

A chi è rivolto

  • a chi intende avviare una nuova impresa
  • a gruppi di imprese già esistenti, in forma collettiva

Lo Sportello si rivolge in particolare alle microimprese operanti nei settori agroalimentare, turistico, forestale e artigiano (legno/ferro/pietra/lana e piccoli manufatti artistici). Le imprese già esistenti potranno richiedere i servizi dello sportello in forma collettiva, cioè dovranno essere aggregazioni già formate o create nell’ambito del servizio di sportello. Il territorio di riferimento dello Sportello è quello in cui opera il GAL Escartons e Valli Valdesi, che comprende i comuni delle Valli di Susa, Sangone, Chisone e Germanasca, Pellice e alcuni comuni dell’area pinerolese pedemontana.Per altre informazioni: www.evv.it