AVVISO DI SELEZIONE PER L’AFFIDAMENTO DI INCARICO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE PER L’AFFIDO DI MINORI

LA RESPONSABILE DELL’AREA SOCIO ASSISTENZIALE

PREMESSO CHE:

- con decreto del Presidente n° 3 del 02/01/2013 è stata individuata Carla Comba quale Responsabile dei Servizi Sociali, alla quale sono state attribuite, ai sensi dell’articolo 109, comma 2 del T.U. n. 267/2000, le funzioni di cui all’articolo 107, commi 2 e 3 del medesimo T.U.;

- con deliberazione consiliare n. 6 del 15.04.2013 è stato approvato il bilancio di previsione per l’esercizio 2013 e la relativa relazione;

Dato atto che questo Ente ha partecipato all’avviso pubblico n.1/2011 bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità -  relativo alla concessione di contributi per il sostegno a progetti pilota per il trattamento di minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale.

Con provvedimento del Capo Dipartimento del 09/07/2012 è stata approvata la graduatoria finale dei progetti ed ammesso il progetto presentato dalla Comunità Montana del Pinerolese denominato “I.N.S.I.E.M.E.: il territorio in rete, insieme per proteggere, tutelare e sostenere i minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale, con azioni coordinate, puntuali e professionalizzate”; il Dipartimento per le Pari Opportunità  ha concesso un  finanziamento che prevede, tra le altre attività, anche attività di sviluppo e promozione dell’affido famigliare quali una campagna di sensibilizzazione per l’affido di minori.

INVITA

i soggetti aventi titolo in base a quanto disposto in seguito a presentare domanda di partecipazione alla selezione per l’affidamento dell’incarico per la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione per l’affido di minori.

Ente appaltante

Comunità Montana del Pinerolese –Via Roma n. 22 – 10063 Perosa Argentina (TO)

Responsabile del procedimento

Carla Comba Responsabile dell’Area Servizi Socio Assistenziali della Comunità Montana del Pinerolese

Modalità e termine dell’incarico

L’incarico ha durata dal mese di ottobre 2013 al mese di aprile 2014; la campagna di sensibilizzazione per l’affido di minori dovrà essere articolata attraverso una serie di attività  che prevedano:

  • comunicazioni mirate attraverso i media;
  • pubblicizzazione attraverso manifesti e opuscoli con contenuti inerenti l’affido con riferimento anche alla tematica dell’abuso;
  • iniziative di sensibilizzazione della popolazione mediante incontri pubblici;
  • iniziative di approfondimento per le famiglie e singoli che si propongono.

Oggetto dell’incarico

La Ditta aggiudicatrice dell’incarico ha la responsabilità dell’organizzazione e conduzione delle attività inerenti  la campagna di sensibilizzazione sulla tematica dell’affido con la finalità di incrementare il numero di famiglie e /o singoli disponibili all’affido di  minori anche con problematiche di maltrattamento e abuso.

Dovrà nello specifico garantire:

  • l’individuazione delle risorse nei territori interessati alla campagna di sensibilizzazione in stretto collegamento con il Servizio Socio Assistenziale;
  • realizzazione grafica di  manifesti e di opuscoli informativi comprensiva di progettazione, stampa materiale cartaceo e collaborazione nella diffusione sui territori;
  • organizzazione e realizzazione  di eventi  di sensibilizzazione con diverse modalità (che tengano conto delle diverse realtà culturali, educative, ricreative e ludiche del territorio) in raccordo con gli operatori dell’équipe affido;
  • il raccordo con l’agenzia formativa che ha l’incarico di  realizzare la formazione specifica destinata a famiglie e singoli manifestanti la disponibilità all’affido;
  • la tenuta della documentazione da trasmettere per la rendicontazione al Ministero per le Pari Opportunità;
  • la realizzazione delle predette attività presso le tre sedi dell’Ente: Pinerolo, Perosa Argentina e Torre Pellice ed eventuali  altre sedi individuate.

Competenze professionali

La Ditta aggiudicatrice dell’incarico dovrà  produrre una documentazione che attesti  l’esperienza di attività inerenti campagne di sensibilizzazione sull’affido, anche con specifica competenza nell’ambito dell’affidamento familiare e nel campo dell’abuso sessuale  e maltrattamento dei minori.

L’Amministrazione in ogni caso si riserva la facoltà di invitare, se necessario, gli aspiranti all’incarico a completare o fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti o dichiarazioni presentati, sospendendo, nelle more della risposta, la procedura di selezione.

Compenso

Il compenso per l’incarico dovrà essere indicato in offerta specificando la percentuale dell’IVA, se applicata, e l’eventuale pagamento di altre aliquote per contributi dovuti ad altri Enti. Tale costo dovrà essere dettagliato indicando il costo onnicomprensivo per ognuna delle attività  previste.

La spesa massima prevista è di  € 7.000,00, onnicomprensiva di IVA, di ogni altro onere e di tutte le spese a carico della ditta aggiudicataria per lo svolgimento delle attività sul nostro territorio e come previsto dalla richiesta di offerta.

Soggetti ammessi alla selezione

I soggetti aventi titolo sono invitati a presentare domanda di partecipazione alla selezione per l’affidamento dell’incarico sopra indicato entro le ore 12 di venerdì 20 settembre 2013.

Si procederà all’affidamento dell’incarico anche in caso di una sola domanda pervenuta.

Criteri per l’assegnazione dell’incarico

L’aggiudicazione avrà luogo con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs 163/2006.

L’aggiudicazione avverrà sulla base dei punteggi ottenuti da:

- 30 valutazione dell’offerta economica;

- 70 valutazione del progetto e dell’esperienza di formazione del settore;

L’incarico sarà aggiudicato a chi conseguirà il punteggio più elevato, secondo il giudizio della commissione.

L’offerta dovrà essere comprensiva di tutte le spese ed oneri.

Per l’assegnazione del punteggio si seguirà il criterio della proporzionalità inversa di tipo iperbolico e cioè si assegnerà il massimo del punteggio (30 punti) all’offerta più bassa; si attribuiranno alle altre offerte punteggi (p) proporzionalmente minori di 30 punti definiti dalla formula:

p = pm X Pmin/P dove:

p = punteggio da attribuire all’offerta da prendere in considerazione;

P = prezzo dell’offerta presa in considerazione;

pm = punteggio massimo attribuibile (punti 30);

Pmin = prezzo minore.

Esperienza di formazione nel settore                                                                     massimo punti 10;

Progetto organizzativo dell’attività                                                                          massimo punti 60.

 

Ai fini della valutazione dell’esperienza di formazione nel settore, la ditta dovrà far pervenire, unitamente all’offerta, la seguente documentazione:

  1. Curricula dei soggetti che svolgeranno le attività:                                         massimo punti 5;
  2. Elencazione di attività uguali o similari gestite nell’ultimo triennio per Enti Pubblici o Enti accreditati:                                                                                                             massimo punti 5.

La ditta dovrà presentare il progetto per la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione per l’affido di minori tenendo conto che per la valutazione saranno utilizzati i seguenti parametri:

  1. La fattibilità in termini di concretezza del progetto con l’indicazione precisa delle attività proposte e della tempistica prevista:                                                             massimo punti 10
  2. L’organicità come manifestazione di una coerenza interna al progetto ed assunzione di una logica unitaria;                                                                                                     massimo punti 10
  3. L’organizzazione dell’attività in relazione alla tipologia delle prestazioni richieste:                                                                                                                                                           massimo punti 10
  4. L’individuazione di indicatori di controllo del grado di soddisfacimento da parte dei partecipanti alle attività previste dall’incarico:                                                                     massimo punti 10
  5. Valutazione della metodologia che si intende adottare a seconda del target di riferimento:                                                                                                          massimo punti 10
  6. Proposte migliorative rispetto alle richieste formulate:                              massimo punti 10.

Si procederà all’aggiudicazione anche nel caso di presentazione o di ammissione di una sola offerta valida, previa verifica della congruità e quindi della convenienza o idoneità della stessa (art. 81, comma 3 D.Lgs. 163/2006).

Richiesta chiarimenti

Il presente avviso verrà pubblicato all’Albo Pretorio della Comunità Montana del Pinerolese per 30 giorni consecutivi ed è altresì disponibile sul sito internet della Comunità Montana stessa (www.cmpinerolese.it). Informazioni potranno essere chieste al Responsabile dell’Area  Servizi Sociali della Comunità Montana (Carla Comba-) – tel. 0121.802575/0121802516 – fax 0121.802541 – email: marina.chapelle@cmpinerolese.it

Documentazione richiesta e termine ricevimento domande

La documentazione da presentare comprende:

  1. domanda di partecipazione alla selezione (Allegato 1) redatta in carta semplice con allegata fotocopia di un valido documento di identità del legale rappresentante della ditta, ai sensi del D.P.R. 28/12/2000, n. 445. La domanda dovrà contenere: nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale, partita IVA, nome e sede della ditta/agenzia, numero di telefono, numero di fax e indirizzo di posta elettronica;
  2. dichiarazione sostitutiva ex artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 (Allegato 2);
  3. elenco dettagliato delle esperienze svolte nell’ambito della tematica della sensibilizzazione dell’affido di minori anche vittime di abuso sessuale e di maltrattamento;
  4. curriculum del/i soggetto/i che svolgeranno le attività, contenente l’indicazione delle attività ritenute dal concorrente significative per la dimostrazione delle  capacità di realizzazione del progetto;
  5. compenso richiesto, chiuso in busta sigillata con dicitura “offerta economica”. L’offerta economica dovrà essere dettagliata indicando il costo onnicomprensivo per ognuna delle attività  previste dell’eventuale IVA applicata e/o altri oneri;
  6. progetto per la realizzazione della campagna di sensibilizzazione sull’affido di minori.

Nel progetto dovrà essere indicata la metodologia, la tempistica, i risultati attesi e gli indicatori di risultato per ciascuna attività.

Le attrezzature e il materiale necessari alla realizzazione del progetto dovranno essere forniti dal soggetto incaricato.

La busta contenente la domanda (come da fac simile allegato al presente avviso, Allegato 1), la dichiarazione (come da fac simile allegato al presente avviso, Allegato 2), la busta dell’offerta economica, i curricula e il progetto indirizzata alla Comunità Montana del Pinerolese, dovrà pervenire

entro le ore 12,00 del giorno 20 settembre  2013

all’Ufficio Protocollo dell’Ente in Piazza 3° Alpini a Pinerolo, entro e non oltre il termine sopraindicato, a mezzo del servizio postale, agenzia di recapito o con consegna diretta.

Detta busta, debitamente chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura, a pena di esclusione dalla selezione, dovrà recare all’esterno il nominativo del mittente nonché la seguente dicitura: “Domanda di partecipazione alla selezione per l’affidamento dell’incarico per la realizzazione di campagna di sensibilizzazione all’affido di minori”.

Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile.

Saranno escluse e non verranno prese in considerazione le domande:

  • pervenute dopo la scadenza indicata nel presente avviso. A tal fine farà fede il timbro di ricezione dell’ufficio protocollo dell’Ente;
  • contenute in busta non chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura;
  • senza i curricula;
  • con documentazione recante informazioni che non risultino veritiere;
  • effettuate da soggetti per i quali è riconosciuta una clausola di esclusione dalla partecipazione alle gare per l’affidamento di servizi pubblici, dagli affidamenti o dalla contrattazione con la pubblica amministrazione, come prevista dall’ordinamento giuridico vigente, accertata in qualsiasi momento e con ogni mezzo;
  • progetti con offerta economica in aumento.

Le ditte che concorrono all’assegnazione dell’incarico hanno tenuto conto di tutte le norme specificate nel presente avviso di selezione, che risultano dagli stessi integralmente accettate per il fatto stesso di aver presentato la candidatura.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di revocare, sospendere o prorogare la procedura di selezione.

Trattamento dei dati personali

Ai fini del D.Lgs. 196/2003 (Codice della privacy) si comunica che l’Ente tratterà dati personali che concernono i concorrenti, esclusivamente nell’ambito della propria attività istituzionale e per obblighi di legge. I diritti dei concorrenti al riguardo sono esposti nel D.Lgs. 196/2003 e in particolare all’articolo 7.

Perosa Argentina, 20 agosto 2013

Firmato in originale

La RESPONSABILE DELL’AREA SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI

Carla Comb